La leggenda dei fiori d’arancio

RSS
Facebook
Facebook
Google+
Google+
http://wp.annalisaeventiunici.it/blog/2016/10/15/29/
Pinterest
Pinterest
Instagram

 

zagara

L’albero di arancio per la sua bellezza, i suoi fiori e il suo profumo era un privilegio del re di Spagna. Un ambasciatore francese affascinato dalla bellezza dei fiori chiese al re un ramo ma il re rifiutò. L’ambasciatore provò a corrompere il giardiniere di corte ma la sua fedeltà gli impedì di tradire il suo re. La figlia del giardiniere non avendo mezzi per sposarsi decise di dare all’ambasciatore non un ramo ma la talea della pianta, un rametto con un solo germoglio per poterla piantare e far crescere un altro albero. Con il denaro donato dall’ambasciatore la figlia del giardiniere poté sposarsi e nel giorno del matrimonio intrecciò tra i suoi capelli dei fiori d’arancio, grata a quell’albero per la sua felicità.

esperidi

Oggi si pensa che il leggendario albero dei pomi d’oro, donato da Gaia (la dea della Terra) ad Hera come simbolo propiziatorio nel giorno del suo matrimonio con Zeus, in realtà fosse un’arancio, il cui frutto era sconosciuto in Europa all’epoca della narrazione, alla cui famiglia i Greci hanno dato il nome di Hesperidoeide, la denominazione botanica degli agrumi.

Il nome deriva dalle Esperidi, le figlie di Atlante, le ninfe guardiane del frutteto di Hera che custodiva l’albero dei pomi d’oro.

zagara-in-cera

Nell’antica Cina il fiore d’arancio si utilizzava nel giorno del matrimonio perché rappresentava la purezza, la castità e l’innocenza della sposa. Il fiore simboleggiava amore eterno e fedeltà.

Durante il medioevo tutte le spose indossavano corone a seconda delle proprie possibilità ma tutte quante avevano i fiori d’arancio come simbolo di purezza e felicità. Simboleggiavano anche la castità e la fecondità del matrimonio

In epoca Vittoriana i diademi erano composti da fiori d’arancio di cera

letizia-ortiz

La regina consorte Letizia di Spagna li ha utilizzati nel suo bouquet, non tutte le spose utilizzano questo fiore per il proprio matrimonio ma rimane pur sempre un simbolo importante.

 

 

 

 

RSS
Facebook
Facebook
Google+
Google+
http://wp.annalisaeventiunici.it/blog/2016/10/15/29/
Pinterest
Pinterest
Instagram